Accedi Registrati

Accedi

iten

 

Luca Barbato

Nasce a Catania nel 1986 e all’ età di quattro anni comincia ad avvertire la passione per la musica intraprendendo alla stessa età lo studio del pianoforte. Però, la predilezione per la batteria prevalse quella del pianoforte, che abbandonerà dopo due anni per iniziare a studiare da autodidatta lo strumento che lo accompagnerà nel corso della sua carriera musicale.

Nel 1997 gli vengono impartite le prime nozioni didattiche  sullo strumento, dal batterista del gruppo musicale del padre (apprezzato bassista dell’ ambiente musicale catanese). All’ età di quattordici anni si accinge a suonare con i primi gruppi musicali prevalentemente di stampo rock . Nel 2000 intraprende gli studi con il suo attuale insegnante nonchè quotato batterista catanese Enzo Di Vita (attuale batterista di Samuele Bersani), sviluppando una tecnica notevolmente versatile  a tutti i generi musicali ed allo stesso tempo mirata al maggior sviluppo di groove jazz, funky e soul ispirandosi a batteristi come Dave Weckl, Vinnie Colaiuta, Billy Cobham e Peter Erskine. 
Nello stesso anno si avvicina al classico facendo parte di diverse orchestre di fiati presenti nella provincia in qualità di percussionista, esperienza che lo porta ad arricchire la propria cultura musicale andando a conoscere e a suonare strumenti a percussione che si allontanano tecnicamente dalla batteria.

Nel 2003 comincia a fare le sue prime incisioni in studio per gli “Amnesia”, gruppo rock acese, di cui ha fatto parte per molti anni e con i quali ha suonato in locali di Catania e dintorni. Il suo accostamento al classico lo porta a collaborare  con il clarinettista e sassofonista Salvo D’Amico direttore del quartetto di clarinetti  “Free Sound” eseguendo concerti in piazze, teatri e Chiese senza trascurare numerose lezioni concerto in scuole elementari e medie di Catania e provincia. Attraverso il suo insegnante ha seguito numerosi seminari tra i quali numerosi corsi di registrazione in studio.

Nel 2005 segue seminari con Davide Beatino, bassista di Samuele Bersani il quale gli ha dato modo di capire e attuare l’interazione di due strumenti altamente correlati quali basso e batteria. Attualmente svolge attività concertistica con gli “Swunky”, quartetto jazz/funky a cui fanno parte: il padre Salvo Barbato al basso elettrico, Alberto Fichera ai sax e Claudio Alibrandi al piano elettrico. 

Svolge il ruolo di docente di Batteria presso la Free Sound Studies - Music Academy.